Cristoforo Colombo

Il grande viaggio verso i chicchi di cacao.

Nel 1492 Cristoforo Colombo salpò per la prima volta verso ovest, alla ricerca della via per le Indie. Oltre alla sete di scoperta, furono soprattutto le ricchezze dell'India e della Cina - spezie, seta e oro - a spingerlo verso quell'impresa ambiziosa e a consentirgli di trovare gli sponsor necessari per affrontarla.


A ottobre dello stesso anno, Colombo sbarcò per la prima volta su un'isola delle Bahamas. Fu però solo al suo quarto viaggio (1502-1504) che raggiunse la terraferma americana, pensando comunque che si trattasse sempre delle Indie.

Durante questo viaggio fece anche la conoscenza dei chicchi di cacao. Nel 1502 presso l'isola di Guanaja, a 100 km dalla costa dell'Honduras, Colombo s'imbattè in una canoa dei Maya carica di merci, tra cui grandi quantità di cacao. Colombo e il suo equipaggio scoprirono quegli strani chicchi, ma poiché non riuscivano a comprendersi con i Maya, non capirono che si trattava di chicchi cacao, né quale importanza rivestissero per i Maya. Probabilmente Colombo fu il primo europeo a vedere i chicchi di cacao, senza saperlo.

Condividi questo articolo

close

Al fine di garantire la procedura ottimale, questa pagina utilizza i cookie. Puoi disattivarli in qualsiasi momento nelle  impostazioni sulla privacy. .

RITTER-SPORT.de quota

close