Cioccolato in Germania

Da medicinale a dolciume per i bambini.

Solo nel 17° secolo, il cioccolato raggiunse il Sacro Romano Impero della Nazione Germanica. Naturalmente anche qui, come nel resto d'Europa, rimase inizialmente una prerogativa di aristocrazia e regnanti.

Il popolo consumava cioccolato soprattutto come medicinale. Decantato nelle farmacie come cioccolato della salute, veniva venduto a caro prezzo, puro o con additivi, come rimedio terapeutico e corroborante.

Nel 1673 aprì a Brema la prima caffetteria che offriva anche cioccolato. A causa di una tassa di lusso del 10%, era comunque ancora molto caro.
Solo all'inizio del 19° secolo il cioccolato divenne alla portata di tutti grazie all'eliminazione o alla riduzione di dazi doganali e tasse sul cacao, ma anche perché al posto del costoso zucchero di canna importato, per la sua produzione si utilizzò lo zucchero di barbabietola locale. Nel corso dell'industrializzazione, Dresda divenne il centro del cioccolato della Germania. Qui nacquero ben quattro società per azioni del cioccolato.

 

 

Cornelius Bontekoe

Dal 1840 il cioccolato non fu più consumato soltanto come bevanda, ma sempre più come tavoletta. La bevanda al cioccolato era ancora legata all'immagine della vita di corte opulenta che mal si adattava alla nuova borghesia. Il caffè spiazzò il cacao come bevanda calda più amata e il cioccolato in forma di tavoletta divenne sempre più un dolciume per donne e bambini.

L'offerta di prodotti e produttori di cioccolato ebbe un grande boom. Marchi come Stollwerck o Hachez acquisirono importanza. Anche in Svizzera nacquero le tre grandi fabbriche di cioccolato di Suchards, Toblerone e Lindt.

All'inizio del 20° secolo, la varietà di cioccolato non ebbe più confini: solido o liquido, in blocchi, tavolette, polvere di cacao o figure di cioccolato. Anche l'offerta di cioccolato ripieno sotto forma di pralina non tardò ad arrivare: fragola, caffè, vaniglia, lampone, pistacchio, nocciole o gianduia, il cioccolato giusto per ogni gusto e per ogni portafoglio.

Condividi questo articolo

close

Al fine di garantire la procedura ottimale, questa pagina utilizza i cookie. Puoi disattivarli in qualsiasi momento nelle  impostazioni sulla privacy. .

RITTER-SPORT.de quota

close