Ambiente e energia

Il concetto di energia di RITTER SPORT

Energia verde per quadrati colorati

Perciò dal 2002 RITTER SPORT gestisce una centrale di cogenerazione autonoma. Finora l'impianto risparmia annualmente circa dodici milioni di chilowattora di energia primaria, che corrisponde all’incirca a un milione di litri di olio combustibile. Così, nel 2013, è stato possibile ridurre le emissioni di CO2 di ca. 2300 tonnellate. Per fare un confronto, questa quantità di emissioni di CO2 corrispondono al consumo elettrico di circa 2400 utenze di nuclei monofamiliari. Il calore di scarico della centrale di cogenerazione viene utilizzato per il riscaldamento. RITTER SPORT produce così autonomamente circa il 70 % del suo fabbisogno di calore e il 30 % della corrente necessaria.

Alfred T. Ritter ne è convinto: «Chi prende davvero sul serio la sostenibilità, non può restare fedele né all'energia atomica, né ai combustibili fossili.»

Dopo il rinnovamento del 2014, con i suoi 12,5 milioni di kWh, la centrale di cogenerazione coprirà in futuro circa la metà del fabbisogno energetico complessivo. Inoltre, una cosiddetta macchina per refrigerazione ad assorbimento trasformerà il calore in freddo per la produzione.

RITTER SPORT copre il restante fabbisogno energetico mediante l'energia solare di circa 1000 moduli fotovoltaici e della centrale elettrica di Schönau. I pionieri dell'ecoenergia sono ormai noti in tutta la Germania come i “ribelli dell’energia elettrica di Schönau”.

Condividi questo articolo

close

Al fine di garantire la procedura ottimale, questa pagina utilizza i cookie. Puoi disattivarli in qualsiasi momento nelle  impostazioni sulla privacy. .

RITTER-SPORT.de quota

close